MESSAGGIO AL POPOLO VENETO IN AUTODETERMINAZIONE

Posted on: 26 agosto 2019, by :

L’Autorità Nazionale Veneta, emanata dal C.L.N.Veneto, come previsto dall’Art. 96.3, I° Protocollo della Convenzione di Ginevra 1977 – legge n.762/1985 del 11 dicembre

COMUNICA

che ha dato incarico ad un avvocato estero di Diritto Internazionale, di seguire a livello giuridico il C.L.N.Veneto nel suo percorso di decolonizzazione e ad un noto avvocato veneto, favorevole all’indipendenza dei Territori Veneti, di essere la controparte referente in loco per il Comitato stesso.

L’avvocato veneto, vagliati tutti i documenti finora prodotti dal C.L.N.Veneto, ha deciso di spendersi volontariamente per la causa, l’avvocato estero, invece, ha costi di parcella che richiedono l’aiuto di tutti gli autodeterminati.

Considerando di fondamentale importanza l’interazione avviata tra i due succitati avvocati, abbiamo ritenuto opportuno evitare di farne i nomi in chiaro per tutelarli.

Chiediamo a tutti Voi la partecipazione a questo GRANDE PROGETTO DI INDIPENDENZA, che ha iniziato a prendere forma e ad essere sempre più definito.

Lo stesso stato occupante inizia ad interloquire, attraverso i suoi funzionari, con il nostro Comitato, e prova ne sia l’incontro avvenuto e verbalizzato il 2 agosto scorso, presso la sede dell’Agenzia delle Entrate della Regione Veneto di Marghera (VE).

La copia del verbale è disponibile per il download, nel sito: WWW.CLNVENETO.NET

L’avvocato estero ha dato conferma, che la legge sull’Autodeterminazione dei Popoli è un diritto fondamentale, come sancito nel Patto di New York del 1966, ratificato dallo stato occupante, con la Legge n. 881/77, ovvero è diritto cogente che lo Stato italiano DEVE rispettare, ed in caso contrario lo stesso verrà portato a giudizio presso la Corte Penale Internazionale (CPI).

Per quanto sopra, ne consegue che è LEGITTIMO a tutti gli effetti trattenere le proprie risorse economiche (estorte sotto forma di tasse, tributi e imposte italiane a chi ha sottoscritto la Dichiarazione di Nazionalità Veneta, facendola protocollare nel proprio comune di residenza), dandole in parte al proprio Governo Provvisorio di riferimento.

Attualmente è in corso la raccolta di documenti comprovanti le violazioni della Legge n. 881/77 da parte dell’occupante italiano, a danno dei nostri autodeterminati.

La DETERMINAZIONE ed il coraggio di Noi tutti assieme stanno facendo e faranno la differenza: il Vostro appoggio nella diffusione del percorso di decolonizzazione del C.L.N.Veneto è e sarà sempre di fondamentale importanza, com’è stato finora.

Grazie di Cuore a Tutti, per quanto avete già fatto, che fate e che farete in futuro.

Territori Veneti, 26-08-2019 Autorità Nazionale Veneta