Associazioni identitarie Venete

REGISTRO ASSOCIAZIONI IDENTITARIE VENETE

La piena realizzazione dei diritti civili e politici, senza il godimento dei diritti economici, sociali e culturali, non è possibile. Il conseguimento di un duraturo progresso nell’implementazione dei diritti umani, dipende da sane ed efficaci politiche, nazionali ed internazionali, di sviluppo economico e sociale. Le associazioni identitarie sui territori Veneti, svolgono un ruolo di primaria importanza, attuando l’effettività dei diritti tramite la diffusione della conoscenza della nostra cultura millenaria.

L’Associazione nasce a Verona con lo scopo e lo spirito di divulgare sui territori Veneti storia, cultura e tradizioni lasciate in eredita’ dalla Serenissima Repubblica nonche’ far conoscere, attraverso il CLNVeneto il percorso di decolonizzazione del popolo veneto promuovendo tutte quelle attivita’ di supporto e organizzazione di serate informative e iniziative varie utili a sensibilizzare i Veneti alla propria liberta’.

https://www.acmarciana.it/

Scopo del Comitato è quello di onorare i caduti dell’Insorgenza scaligera durante le cosiddette Pasque Veronesi, durante le cosiddette Pasque Veronesi, con conferenze, convegni, manifestazioni, rievocazioni storiche, programmi e sussidi scolastici, mostre e dibattiti, pubblicazioni di libri e/o periodici, conio di monete, di medaglie o di altri oggetti…
http://www.traditio.it/index.htm

Guardia Nobile di Verona

7° Reggimento Schiavoni Colonnello Niccolò Medin

L’associazione nasce, grazie alla volontà di un gruppo di amici dei territori vicentini, con lo scopo di far conoscere la nostra lingua Veneta, le tradizioni, la cultura, la bandiera, in difesa della nostra amata patria; organizza azioni ed incontri sul territorio.

 

Il C.L.N.Veneto non è un Partito politico, è un Comitato di Liberazione formato da Veneti in Autodeterminazione che hanno preso coscienza della loro vera storia e dei propri diritti: è necessaria LA TUA PRESENZA ATTIVA sui Territori Veneti Occupati per far conoscere il percorso di DECOLONIZZAZIONE che stiamo intraprendendo ai veneti non-consci.